CasaGuida

Stenosi congenita o restringimento del canale lacrimale


Informazioni correlate
Nuovo piano globale per la lotta contro il morbillo e la congenita (2012-04-24)
24 Aprile 2012 - i partner che conduce gli sforzi per combattere il morbillo hanno oggi una nuova strategia globale per una porta zero un tasso di mortalità da morbillo e sindrome congenita congenita.
Surgical versus un trattamento non chirurgico della stenosi spinale. (2008-02-25)
25/02/2008 - I pazienti che hanno subito un intervento chirurgico per la stenosi della colonna vertebrale hanno mostrato un miglioramento molto di più, ma lo studio dimostra anche che i pazienti avevano un miglioramento nel corso del tempo in entrambi gli approcci terapeutici .
Notte stazionari congenita di cecità: mostra più chiara (2012-03-14)
Cecità notturna è stazionaria congenita disfunzione della retina. Questa malattia rara è presentata dalla nascita.
Il funzionamento di un canale di potassio. (2011-01-22)
I meccanismi molecolari coinvolti nella apertura e chiusura di un canale di potassio comporta cambiamenti conformazionali o passa attraverso il poro di potassio e il suo ambiente.
Iperplasia surrenalica congenita: importanza della dose di idrocortisone. (2010-04-13)
iperplasia surrenalica congenita è legata a un'anomalia della sintesi degli ormoni surrenali. Il risultato e 'genitali anormali, disturbi della pubertà e della crescita .
Sindrome congenita del qt lungo. impianto di un defibrillatore giustificata? . (2010-11-15)
La sindrome congenita del QT lungo (LQTS) è una malattia cardiaca ereditaria caratterizzata da un intervallo più lungo dell'elettrocardiogramma tra due deviazioni, l'intervallo QT. Questa condizione è accompagnata da un alto rischio di aritmie cardiache potenzialmente gravi .
Riduzione "spettacolare" in un quasi-cecità congenita. (2009-10-24)
I ricercatori sono riusciti, attraverso la terapia genica per migliorare notevolmente la visione in bambini affetti da amaurosi congenita di Leber, una grave malattia genetica che di solito porta alla cecità. Test preliminari sono stati condotti, tra gli altri, il Belgio.
La terapia genica: riduzione "spettacolare", un quasi cecità congenita. (2009-10-24)
I ricercatori sono riusciti, grazie alla terapia genica, è notevolmente migliorata la visione in bambini affetti da amaurosi congenita di Leber, una grave malattia genetica che di solito porta alla cecità .
Come monitorare correttamente le arterie carotidee (2013-03-08)
Computer grafica - i primi sintomi di restringimento arterioso non deve essere trascurato.
Innovazioni per limitare l'acidità di stomaco (2011-11-10)
Chirurgia rimane delicato, con un rischio di effetti collaterali, dà fastidio e stenosi. "I protone inibitori di pompa
stenosi asintomatiche: non sempre intervenire (2013-03-08)
Chirurghi meno prontamente intervengono su pazienti che non hanno sintomi, incapaci di valutare l'effettivo rischio di ictus.
Francia - stati uniti: il translocon e le proteine switch. (2011-03-03)
Un team internazionale ha dimostrato che in cella, un canale di membrana chiamata translocon svolge un ruolo essenziale nella realizzazione di nuove proteine sintetizzate. Nel passare attraverso questo canale, la proteina è in qualche modo acquisita, vale a dire che la sua composizione in aminoacidi è "leggere" con la quale il translocon può vedere se la proteina è solubile o di membrana e il rinvio al punto in cui deve agire .
Stabile ma malattia coronarica rischio: meno di un stent complicanze (2012-08-28)
Malattia coronarica, insufficienza vascolare a rischio di complicazioni. Ischemia è un interrupt temporaneamente o permanentemente del sistema vascolare in una regione del corpo. È a causa di un restringimento di un vaso sanguigno, anche chiamato stenosi. Il suo peso e le sue conseguenze dipendono dalla sua posizione: quando colpisce il cuore, il rischio di attacco di cuore e di supporto deve essere il più presto possibile. Ultimi 60 anni, la prevalenza di stenosi delle arterie coronarie è alto ma spesso asintomatiche; Si parla di malattia coronarica stabile. La maggior parte del tempo, un trattamento farmacologico (aspirina o statine) è sufficiente ad evitare il verificarsi di complicazioni. Ma in alcuni casi, questo supporto è insufficiente e aumenta il rischio di ricovero in ospedale. Può richiedere anche l'inserimento di uno stent (stent metallici per trascinare in un'arteria ostruita, cf.image sopra e vedere la nostra animazione) in caso di emergenza, ha detto William Fearon, professore di Cardiologia presso la Stanford University medical school. Individuare i pazienti a rischio. Come individuare i pazienti a rischio di complicanze? Oltre alla modalità di spiriti (stress, cattiva igiene di vita, personale e familiare storia...), è possibile valutare l'intensità della stenosi coronarica (misura della frazione del flusso di riserva coronarico o FFR, che comporta l'inserimento di un sensore nell'arteria per misurare il flusso di sangue). Ma riflette il rischio di peggioramento della malattia coronarica? Se sì, mettere uno stent in prevenzione? Per valutare il valore della misurazione del FFR sulla decisione di intervenire sui vasi coronarici, Bernard De Bruyne (centro cardiovascolare Aalst Belgio) e i suoi colleghi hanno condotto uno studio multicentrico internazionale (FAME 2), i cui risultati sono stati presentati da Bernard De Bruyne al Congresso ESC a Monaco di Baviera. 888 Pazienti arruolati in 28 centri europei, americani e canadesi, almeno con stenosi arteriosa, sono stati seguiti. Severità di stenosi emodinamica è stata determinata dalla misura della pressione tecnologia FFR. Filo (tecnologia utilizzata per misurare la gravità emodinamica del restringimento delle arterie coronarie). Il supporto dei pazienti identificati come più a rischio (la FFR Mostra stenosi significativa, anche se la malattia è clinicamente stabile), è stato un trattamento singolo farmaco o trattamento farmacologico associato con l'inserimento di uno stent. Ulteriori complicazioni in pazienti che non hanno avuto uno stent. Nel gennaio 2012, alla fine del reclutamento, 75 pazienti avevano subito un evento cardiaco (ricovero non elettivo, posa di uno stent in emergenza o attacco di cuore): in tre quarti dei casi, i pazienti che avevano ricevuto quel trattamento farmacologico, era segnalato gli autori. Nei pazienti in cui nessuna lesione ischemica è stato messo in evidenza d'altra parte, il solo trattamento farmacologico ha dimostrato sufficiente. Inoltre, (ri) rivascolarizzazione ricovero d'emergenza è stata ridotta da 86% nel gruppo di ricevere l'inserimento di uno stent oltre al trattamento farmacologico (per il gruppo che ha ricevuto il trattamento farmacologico singolo)! Un'evoluzione del supporto decisionale? Questi risultati mostrano un beneficio clinico molto netto di inserimento che stenting associato a droghe, al punto che il reclutamento per lo studio di fama II ha dovuto essere interrotto prematuramente, il comitato e sicurezza indipendente, dopo aver considerato immorale per la continuazione di randomizzazione dei pazienti nel gruppo ricevendo il trattamento farmacologico ottimale da sola. Di conseguenza, già incluso pazienti continuati ad essere seguita, ma non nuovi pazienti sono stati inclusi. La FFR porta più dettagli rispetto la stima dello stato della coronarica angiografica e così apparentemente selezionare i pazienti che sono realmente a rischio di complicazioni. Questo diventerà una recensione "di routine", di migliorare la prevenzione di infarto miocardico e altre complicazioni? "Credo che la FFR è diventato lo standard nella gestione della scuderia coronarica", trovato Byrne Dr. Bernard. Lo studio FAME 2 seguita due altre prove che hanno modificato l'approccio terapeutico nella stenosi:-il prova di coraggio, questo nel 2007, aveva mostrato che inserimento di uno stent ha portato alcun beneficio per le persone con malattia coronarica stabile, dal trattamento farmacologico. Tuttavia, la selezione dei pazienti di beneficiare l'inserimento di uno stent era solo circa lo stress angiografico e non invasivo test, che non è abbastanza preciso, come dimostrano i risultati dello studio FAME2...-La FAME 1 test, frequentò William Fearon, pubblicato nel 2009 sul New England Journal of Medicine, aveva come egli ha mostrato che i medici dovrebbero andare oltre e si basano sulla misurazione della frazione del flusso di riserva coronarico (FFR) per identificare le arterie in cui era necessario l'inserimento di uno stent. Lo studio ha concluso che l'uso di questo strumento diagnostico riduce il rischio di morte nei pazienti con malattia coronarica e anche diminuito il rischio di attacco di cuore o necessità di nuova rivascolarizzazione e il numero di stent. Interesse era sia medica che economica.
La dimensione del pene è diminuita negli anni 60 (2012-03-06)
Uno studio italiano ha rivelato che le dimensioni del pene degli uomini, perso nei pressi di un centimetro in 60 anni. Questo restringimento sarebbe doppie...
Arterite di takayasu: un test con agenti anti-tnf (2012-09-28)
Arterite di Takayasu è un'infiammazione della parete dei vasi grandi con una scelta per l'aorta e suoi rami principali. Progressivo ispessimento della parete vascolare conduce alla stenosi (restringimenti) o trombosi (ostruzione da coaguli).
Malattie forum classificati


Q10.5
Ultimi articoli
Ultimi posti